Breaking News - TGNCOM

Vai ai contenuti

IL DOCUFILM

Polizia Penitenziaria: aiutare le famiglie in difficoltà causa del Coronavirus

TGNCOM
Pubblicato da in Cronaca · 21 Maggio 2020
Tags: 247.391visualizzazioni
Salgono di oltre un milione i nuovi poveri che hanno bisogno di aiuto anche per mangiare per effetto della crisi economica e sociale provocata dall’emergenza e dalla conseguente perdita di opportunità di lavoro. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti a tre mesi dall’inizio della pandemia. Fra i nuovi poveri ci sono coloro che hanno perso il lavoro, piccoli commercianti o artigiani che hanno dovuto chiudere, le persone impiegate nel sommerso che non godono di particolari sussidi o aiuti pubblici e non hanno risparmi accantonati, come pure molti lavoratori a tempo determinato o con attività saltuarie.
A Roma Grazie L’ Unione Nazionale Polizia Penitenziaria in collaborazione con l’Associazione K9 Rescue Protezione Civile, nell’ambito del progetto “spesa sospesa”, hanno aderito all’iniziativa per la donazione di alimenti non deperibili, grazie allo spontaneo e tangibile contributo che decine e decine di Poliziotti Penitenziari in servizio nelle strutture della Capitale quali quelle di Regina Coeli, di Rebibbia, del Dipartimento centrale dell’Amministrazione penitenziaria, nonché del Ministero della Giustizia.



Aut. Tribunale di Roma N°117/2017
Torna ai contenuti